Azioni Parallele

NUMERO 3 - 2016
Azioni Parallele
è una rivista on line a periodicità annuale, che continua in altre modalità la precedente ultradecennale esperienza di Kainós.
La direzione di Azioni Parallele è composta da
Gabriella Baptist,

Aldo Meccariello
e Andrea Bonavoglia.
La distribuzione è affidata a Ergonet (VT).

La sede della rivista è Roma.

-Informativa sui cookie-

MEDITERRANEI

AP - 2016

indice completo

LUOGHI non troppo COMUNI

AP - 2015
apri l'indice
indice completo

compra il libro
presso ARACNE

DIMENTICARE

AP - 2014
apri l'indice

indice completo

Compra il libro 
presso ARACNE

Informazioni e visite

Abbiamo 331 visitatori online

OS
Linux w
PHP
5.5.37
MySQL
5.5.5-10.1.18-MariaDB
Ora
07:04
Caching
Abilitato
GZip
Disabilitato
Visite agli articoli
286097

Siti "paralleli"

Siti amici di "Azioni Parallele"  

Letti

recensioni e notizie di libri su carta e non


 

Marcello Musto, L'ultimo Marx


Marcello Musto si concentra sull'ultimo periodo di vita di Marx, solo apparentemente un Marx minore e fuori dagli schemi ai quali siamo abituati.


Gershom Scholem, Il nichilismo come fenomeno religioso


Nichilismo e religione, mutualmente esclusivi, analizzati insieme da Scholem, in un'ottica "scandalosa" perché evoca congiunzioni concettuali sconosciute.


Alok Jha, Il libro dell’acqua


Unanimemente, tutte le civiltà umane assegnano all’acqua lo status
 di elemento primordiale, in ragione, molto probabilmente, del fatto che essa proviene dal cielo


Philip Ball, L’invisibile. Il fascino di quel che non si vede


Le origini storiche dell’invisibilità risalgono al Medioevo e alla fiducia universale che a quel tempo si nutriva nell’efficacia delle arti magiche. Philip Ball risale dall'antichità a oggi per raccontare una storia particolare.


 

Damiano Bondi, La persona e l'occidente


Il libro di Bondi introduce Denis de Rougemont come pensatore dell’idea di Europa, del suo fondamento religioso-filosofico, della sua costitutiva crisi, del suo destino.


 

Marianna Comitangelo e Antonio R. Daniele, La prima lezione me l'ha data una tenda


Il terzo numero di "Lettera Zero", dedicato a Pasolini, ha il merito di ripercorrere la vita e le fasi più importanti del multiforme lavoro di questo importante intellettuale italiano.


 

Anna Romani, Il riflesso della finzione


I saggi del piccolo volume (Edizioni ETS, accessibile in rete) condividono l’idea che non si possa stabilire una differenza tra ciò che è autentico e ciò che è contraffatto, tra realtà e immaginazione.


 

H. A. Cavallera, Introduzione alla storia della pedagogia


Hervé Antonio Cavallera è tra i pochi ordinari di Pedagogia in Italia; la sua attenzione si concentra sul ruolo storico della disciplina, perché solo la storia rappresenta il tramite tra passato e futuro. 


Giuseppe D'Acunto, Il logos della carne.


Giuseppe D'Acunto analizza il pensiero di Ortega Y Gasset e di Maria Zambrano, accostando due figure importanti della filosofia del Novecento.


Giulio de Martino, La mente virtuale


La rivoluzione del virtuale incanta e seduce come il leggendario pifferaio di Hamelin: la nuova Hamelin è un immenso e sconfinato labirinto, un abisso, una rete includente i soggetti stessi. 


S. Campailla e altri, La Biblioteca ritrovata


Tre contributi relativi al ritrovamento della biblioteca appartenuta al poeta e filosofo Carlo Michelstaedter e a suo padre Alberto. 


Fiorinda Li Vigni, Immaginazione: tra mimesis e poiesis


Tra gli assunti su cui si basa questo volume dedicato all'Immaginazione, appare stimolante la contaminazione essenziale della ragione con l’immaginazione, del logos con l’eikónes e i phantasmata, dello spirito con le finzioni ben congegnate della follia.


 

Paolo Virno, Parole con parole. Potere e limiti del linguaggio


L’irruzione del 
possibile e del necessario significa la messa in crisi della concezione denotativa, ossia assertoria del linguaggio.


Ubaldo Fadini, Divenire corpo. Soggetti, ecologie, micropolitiche


Un testo di orditura complessa, di lettura impegnativa e di forte tensione militante, pervaso da un pathos della verità che è istanza di critica radicale.


Filomena Pucci, Appassionate. Storie donne imprese


Le donne di Appassionate sono donne che hanno identificato un bisogno sociale e hanno voluto rispondere a questo bisogno con il loro servizio.


Kelemen János, The Rationalism of Georg Lukács


János 
Kelemen raccoglie alcuni dei suoi saggi dedicati al maggiore intellettuale ungherese della storia, György Lukács. 


Giorgio Mele, Per la scuola di tutti. Breve storia della scuola italiana


La storia della scuola italiana dall'Unità a (quasi) oggi è lo specchio della storia d'Italia. Giorgio Mele è riuscito a riassumerne le grandi linee, tra slanci ideali, contraddizioni, illusioni.


Benedetto Croce e Giovanni Gentile, Carteggio


La pubblicazione del Carteggio tra Croce e Gentile consente una rilettura del rapporto tra i due maggiori filosofi italiani del neo-idealismo.


 

Orlando Franceschelli, Elogio della felicità possibile.


L'ultimo importante libro di Orlando Franceschelli è scritto con uno stile che rivela l’intenzione non accademica dell’autore, quindi un libro di piacevole lettura, che pone domande e cerca risposte. 


Stefano Crisafulli, L’arte e il grido


Il saggio di Stefano Crisafulli propone una lettura del Novecento basandosi sulla metafora del grido, palesemente ispirata dal celebre quadro di Edvard Munch.


 

Salvatore Natoli, Il buon uso del mondo. Agire nell’età del rischio


La cura del senso di sè e del mondo. Riflessioni su Il buon uso del mondo. Agire nell’età del rischio, di Salvatore Natoli.


Massimo Cacciari, Labirinto filosofico


Punto di avvio della riflessione di Massimo Cacciari nel suo "Labirinto filosofico" è la critica ad ogni formalismo in filosofia e alle sterili classificazioni accademiche


Adolf Loos, Parole nel vuoto


Vale la pena di rileggere, o scoprire, le parole scritte un secolo fa dal grande architetto Adolf Loos, per nulla affatto "dette nel vuoto".


 

Marcello Musto, Ripensare Marx e i marxismi


La raccolta di saggi di Marcello Musto mette ordine nelle vicende della pubblicazione degli scritti di Marx e Engels, ricostruite con chiarezza e esaustività.